Benefici del “Flushing”

Benefici del “Flushing”

I benefici del “Flushing”

Questo termine inglese adottato dal linguaggio internazionale della Cannabis puó essere tradotto in italiano come “risciacquo”. Questo semplice procedimento, cosí semplice che una grande parte dei grower ha dimenticato(specialmente qui nei Paesi Bassi), permette di eliminare i nutrienti durante le ultime fasi di fioritura delle nostre piante attraverso l’utilizzo di semplice acqua corrente che consentirá di migliorare sapore, odore e struttura del raccolto. La differenza in termini di sapori é cosí evidente, che ogni coltivatore dovrebbe adoperarla.

Gli eccessi di nutrienti nella pianta lasciano alla bocca sapori tendenti al metallo e sapone. Risciacquare prima del raccolto eliminerá questo eccesso che si trasformerá in quel delizioso sapore che tanto stai aspettando.

Nell’ultima settimana di fioritura la pianta smette di assorbire nutrienti, rilasciando elementi nutritivi in eccesso nella soluzione nutritiva. Sostituendo la soluzione con acqua in questo ultimo stadio, saranno incoraggiati l’assorbimento di acqua e il rilascio di nutrienti.

Se si dispone di un misuratore EC(conduttivitá elettrica), continuare a testare il livello di conduttività dell’acqua presente nel sottovaso. Noterai che il livello di conduttività aumenterà quando la pianta restituirà i nutrienti all’acqua.

In alcune aree di acque dure si possono ottenere risultati migliori se si consente alla pianta di svilupparsi fino alla piena maturità e di sciacquare per un’altra settimana. L’acqua nel serbatoio potrebbe dover essere sostituita con acqua / soluzione per risciacquo con acqua corrente più volte in quel periodo.

Il risciacquo può anche essere utile se un problema di nutrienti è stato sperimentato per un numero qualsiasi di ragioni. Lavare la pianta per 24 ore e poi mettere una soluzione nutriente fresca nel sistema aiuterà la pianta a liberarsi di sostanze nutritive in eccesso.

L’acqua naturale (morbida, ma non ad osmosi inversa) può essere sufficiente per entrambe le tecniche di lavaggio. Alcuni coltivatori tuttavia preferiscono utilizzare prodotti specifici per questa tecnica

Per rendere le idee molto piú chiare ho pensato di pubblicare uno schema che riassume in punti chiave l’importanza di questa procedura, ultimo passo per la preparazione di un prodotto ad alto potenziale terapeutico nel caso di over fertilizzazione o raccolto.

Risciacquo necessario in caso di over fertilizzazione

  • Versare acqua attraverso il terreno/serbatoio per sciacquare i sali indesiderati ecc. E rimuoverli.
    – Riempire il vaso/serbatoio con acqua pura o soluzione di lavaggio.
    – Testare e correggere il livello di pH.
    – Lasciare circolare per 24 ore.
    – Rimuovere l’acqua normale o la soluzione di lavaggio dal vaso/serbatoio.
    – Sostituire con una soluzione nutriente fresca.
    Risciacquo prima del raccoltoNelle ultime due o tre settimane prima del raccolto ridurre gradualmente la forza nutritiva, controllando il livello di conduttività.
  • Utilizza un misuratore di EC come indicatore della presenza di sostanze nutritive del terreno: piú basso é il livello di conducibilá meno sostanze nutritive saranno presenti nel terreno. Cerca di farlo abbassare fino al 0,4/0,6.
  • Una settimana prima della raccolta rimuovere la soluzione nutritiva dal serbatoio.
  • Sostituire con acqua pura o soluzione di lavaggio.
  • Testare e correggere il livello di pH in caso di DWC Idroponica, per chi usa terra o cocco, potrebbe essere facoltativo .
  • Lasciare circolare fino alla raccolta.

Se sei arrivato fino a qua significa che hai apprezzato l’articolo, e che l’argomento ti interessa.

Perché non decidi di tesserarti con noi? Abbiamo attivato la procedura online qui

 

Emanuele Milazzo

Attivista cannabico indipendente e membro del direttivo di Cannabis Cura Siclia. Laureato in Relazioni Internazionali, ho schiarito le mie idee vivendo le esperienze universitarie in tre paesi differenti: Italia, Germania ed Olanda. Attualmente vivo a Nijmegen, dove mi occupo di controllo qualità della cannabis presso un coffeeshop dopo aver trascorso un breve periodo presso Sensi Seeds e The Cannabis College. Esperto di regolamentazione sulle droghe, parlo 5 lingue e collaboro attivamente con ENCOD Netherlands e VOC Netherlands.

No Comments

Post a Comment

Comment
Name
Email
Website

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close