Come approcciarsi alla Cannabis per la prima volta?

Come approcciarsi alla Cannabis per la prima volta?

In molte occasioni, un cattivo approccio alla Cannabis può avere come conseguenza una spiacevole esperienza che per per qualcuno può risultare abbastanza per allontanarsi (tragicamente) da questa meravigliosa pianta e i suoi frutti.

Tipicamente la ragione è strettamente connessa ad ansia e paranoia dovute ad alte percentuali di THC come conseguenza del controllo del mercato, da parte della criminalità. Ma quello che non si è ancora compreso, è che abbiamo una soluzione per un approccio graduale e piacevole alla Cannabis, escludendo gli effetti di cui sopra.

Questo articolo in realtà è dedicato non solo a tutti i principianti, ma anche a chi, come me ha una bassa tolleranza ed è mia intenzione parlarvi di alcuni accorgimenti per una perfetta prima esperienza.

 

  1. Trovare uno strain ad alta percentuale di CBD

A differenza del THC, il CBD non è psicoattivo ed in combinazione con il THC esalta le sue proprietà medicinali e rilasanti. Essendo anche un antagonista del THC, il CBD ci aiuta a minimizzare gli effetti non tanto piacevoli delle alte percentuali di THC. Esistono genetiche di Cannabis che Cannabis Cura Sicilia possiede e che non vede l’ora di poter assisterne alla nascita, stiamo parlando di genetiche con rapporto THC 1:1 CBD come anche 1:3.

Secondo il mio modesto parere, un perfetto strain per iniziare potrebbe essere Cannatonic by Resin Seeds seed bank. Questa genetica spagnola produce una quantità di THC non superiore al 6% e una quantità di CBD capace di arrivare fino al 17%. Infatti come da una delle migliori varietà terapeutiche che abbiamo, Cannatonic è spesso utilizzata per trattare dolore, spasmi muscolari, ansia, emicranea etc.. La maggior parte dei fenotipi presenta odori di terra e un dolcissimo sapore al limone(specialmente quando si vaporizza).

Vi sconsiglio di approcciarvi alla Cannabis attraverso esperienze con strains Haze e quindi ad alte percentuali di THC.

 

Una volta trovato insieme al nostro aiuto il vostro strain, è arrivato il momento di decidere la modalità di assunzione che più ci piace. Non c’è modo di commettere errori in questa fase, ma mi piacerebbe parlarvi di sottili sfumature che ci possono essere tra di loro.

Fumare.La maggior parte delle persone approccia la Cannabis fumandola, il che ha i suoi benefici ma anche i suoi svantaggi. Un vantaggio che fumare offre è il “dose-control” ed un effetto negativo può essere la non piacevole sensazione alla gola che tutti i fumatori ricordano.

Vaporizzare. La vaporizzazione è il metodo di assunzione ideale per principianti. Assumendo fondamentalmente vapore contenente cannabinoidi, si è risolto il problema alla gola mantenendo il dosing control e la struttura dei terpeni e quindi del sapore, che sarà decisamente più marcato. Il mercato offre vaporizzatori portatili e vaporizzatori da tavolo www.storz-bickel.com.

Ingestione. I prodotti commestibili contenenti cannabis sono molto versatili e di facile trasporto. Tuttavia da principiante, partirei lentamente e con un basso dosaggio, tenendo conto del fatto che percepiremo i primi effetti dopo una o due ore e che solitamente dopo l’ingestione gli effetti sono più intensi e duraturi. La dose consigliata per o principianti è di 5mg per poi passare a 10mg e 20mg.

 “ok, tutto interessante, ma di fatto non abbiamo questa possibilità di scelta”.

La risposta è il Social Club, uno spazio lontano dalle regole del mercato criminale e che lavora in sincronia con le esigenze dei soci. E’ l’amore per la Cannabis e per il prossimo che ci spinge a lottare per questo, è un nostro diritto! Rimani collegato per altri approfondimenti

Emanuele Milazzo

Attivista cannabico indipendente e membro del direttivo di Cannabis Cura Siclia. Laureato in Relazioni Internazionali, ho schiarito le mie idee vivendo le esperienze universitarie in tre paesi differenti: Italia, Germania ed Olanda. Attualmente vivo a Nijmegen, dove mi occupo di controllo qualità della cannabis presso un coffeeshop dopo aver trascorso un breve periodo presso Sensi Seeds e The Cannabis College. Esperto di regolamentazione sulle droghe, parlo 5 lingue e collaboro attivamente con ENCOD Netherlands e VOC Netherlands.

No Comments

Post a Comment

Comment
Name
Email
Website

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close